Nevica!

… vado a montare il lanciamissili sulla macchina!!!

Brrrr che freddo……

Ieri e oggi.

giorno 339*

giorno 340*

 

 

 

 

 

Rispettivamente giorno 339 e 340.

Ammazza che freddo che faceva stamattina! Non era tanto la temperatura (un onesto -4°C) quanto il fatto che… boh e chi lo sa? La sensazione di freddo percepita era raggelante!
Quindi sono uscito dalle coperte (prima di farlo ho meditato parecchio… troppo direi… il gatto malefico ha avuto tutto il tempo di affondare l’ennesima unghiata nella tastiera del letto… arimortacci…)… dicevo, sono uscito dalle coperte lasciandomi alle spalle quel dolce temporino immediatamente sostituito da spilli di ghiaccio; mi sono avviato verso la cucina e ho sbattuto kiki fuori di casa.
Povera bestia? Naaaaaaa, non è il caso di preoccuparsi: in primo luogo ha addosso tanta di quella pelliccia che ci si potrebbe fare una trapunta matrimoniale; in secondo luogo, se si fosse reso necessario, l’avrei recuperata dalle nevi esterne per metterla sotto il rubinetto dell’acqua calda…. che a lei piace tanto…

Dunque… mi sveglio… mi sbarazzo della gatta… si, ahhhhhhh…. arriva il momento migliore della giornata: doccia calda!!!!
Almeno così speravo… caldaia dormigliona = acqua gelata. O meglio, blocchetti di ghiaccio mimetizzati da gocce d’acqua.

Cosa dire ancora, buona giornata a tutti!!

Ultime dal Polo Nord

Impressionante vedere come bastino 20cm di neve per mettere il Paese in ginocchio!
Ehi!! mica è la fine del mondo!! Per carità, stiamo calmi!
L’altroieri alla radio sembrava fosse scoppiata la Terza Guerra Mondiale, tutti incaxxati neri per questo o per quello e se non è questo.. beh, è sicuramente quello!
Possibile che DOBBIAMO lamentarci sempre e comunque??

giorno 338*

Allora…
Ci si lamenta perchè le strade sono sporche… dimenticando che non potranno mai essere perfette, da che mondo è mondo, la neve che cade continuerà ad accumularsi sul terreno e, a meno di non passare 3 volte al minuto sulla stessa strada, sarà impossibile averla perfetta, asciutta, fonata e magari con qualche margheritina a contorno (che non guasta mai), manicure? no grazie.
Meglio non parlare dei piloti che si trovano in giro… senza gomme da neve, senza catene, senza sale in zucca… e poi si lamentano che la macchina stranamente ha preso la tangente… “eppure andavo solo a 80km/h, mondo boia!!”

Anche la storia delle scuole chiuse… rendiamoci conto…
20cm = scuole chiuse
… ma chissà come faranno i Paesi nordici… o gli Svizzeri… oppure, senza andare lontano, mi chiedo come facciano i paesi di montagna a sopravvivere a tutto l’inverno… dite che vanno in letargo?
“Eh ma non puoi paragonare un paesello di montagna ad una città come Milano”… Ragazzi non fatemi arrabbiare… qui si sta parlando di un’Italia paralizzata!

Io mi ricordo gli anni passati a Varese (dove vivo io, perchè di altri posti non posso parlare) nei quali la neve era stata gestita peggio portando a situazioni decisamente più complicate. E anche allora giù valanghe di critiche!
Perchè le scuole non si sono chiuse per tempo?
Perchè la protezione civile non ha dato l’allerta in anticipo?
Perchè la sabbia sulle strade non è stata messa subito?
Perchè…. STOP

Stamattina HO SENTITO PER RADIO ESATTAMENTE LE STESSE POLEMICHE… solo ribaltate!!
Non è possibile che le scuole siano state chiuse con tutto questo margine quando neanche nevicava!
Ma come mai hanno chiuso le autostrade ancor prima che ci fosse emergenza??
E’ una settimana che spargono sale… certo, sono soldi nostri!

Allora… vediamo di darci una regolata!!!!!!
Per quanto mi riguarda, sono 3 giorni che nevica e le strade sono in uno stato ECCELLENTE, meglio sarebbe difficile.
Delle scuole non so cosa dire, io la vedo in un altro modo e non le avrei chiuse per così poco.
Il vero problema a questo punto siamo noi, forse è meglio che si faccia un minimo di autocritica e si cerchi di parlare meno a sproposito solo per dare aria alla bocca…

a che punto eravamo?? 37!

eccole!
pensavate forse che mi fossi perso nei menadri di qualche montagna? (giorno 34)
oppure penavate che di me non restasse che un maglione e un paio di bic nere? (giorni 36-37)

sono sempre qui! e vi scruto (giorno 31) ovunque andiate… che siate in vacanza al lago (giorno 28) o che vi nascondiate nel buio della notte scura (giorno 29)

ok ok ora la smatto con questa pagliacciata (giorno 35!!!), volevo solo dare un pò di colore (giorni 23-24) a questa giornata piovosa (giorno 19)!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Oggi ma mia piccola kikina (giorno 25) va sotto i ferri… operazione di routine per farla calmare un pochino… in questo periodo è veramente intrattabile. Alle 5 la vado a prelevare e le farò un bel regalo (giorno 30) post operatorio e le preparerò una cenetta (giorni 20-27) da leccarsi i baffi.

OK OK ora la smetto veramente, anche perchè mancano poche foto da citare (tra le quali il giorno 21, che devo sottolineare in quanto decorazione casalinga proveniente dall’altra parte del mondo).

Ora spero solo di tenere un pò più il passo con le prossime releases!!

La cultura della guida (parte III)

La neve sulle strade ha un indubbio effetto devastante sui guidatori (oltre che sulle macchine :P).
E’ come se, invece di cristalli di acqua ghiacciata, scendesse dal cielo il seme della follia.
La gente semplicemente… impazzisce.

O meglio… ognuno si rivela. Sono convinto che la strada “bianca” evidenzi la vera natura dell’uomo (e della donna…). Continua a leggere

Snow Business

Secondo appuntamento con il gatto di Simon,
in onore della neve che comincia a scendere…

neve

il rumore della neve che cade tra gli alberi è magico
da soli in mezzo ad un bosco
durane una nevicata
una bella nevicata
il silenzio che avvolge tutto col suo mano delicato
la sensazione che non esista più nulla se non il tempo stesso
il pallido biancore che si diffonde in ogni cosa e intacca il cielo, l’aria
e tu nel mezzo.. e piano piano sempre più dentro, sempre più bianco
è allora che tutto ha un senso
il senso delle cose
la pace dei sensi e delle emozioni
il rumore della neve che cade tra gli alberi è magico

Bormio sulla neve :D

Direi che le foto si commentano da sole…
Solo un paio di chiavi di lettura diverse:
– Notare la faccia di Valu a inizio giornata, mezzogiorno, pranzo e infine sulla cabina di discesa… A bocca aperta
– Alla facciazza dei meteorologi porta jella! Beccatevi sta giornatina!!
– … ma poi che confusione sulle piste… oltre a noi due ci saranno state altre 10 persone in tutto!! Linguaccia
Beh ragazzi… la prossima volta che si organizza una sciata abbiate + fiducia eheh… almeno ora non stareste li a sbavare mordendovi il fegato Animoticon

Snow

Sul balcone di casa, attualmente (mezzogiorno…) ci sono 50cm di neve fresca. Ieri il balcone era asciutto.

Stamattina sveglia presto e in macchina alle 8.30 per scoprire che qualcuno aveva imbiancati il mondo durante la notte. Mi sono divertito come una matto ad andare per la city sotto la neve e senza catene con la mia Clarisse! Nevica così forte che ci sono in giro anche poche macchine!!

L’unico inconveniente è stato il ritorno a casina… 2 ore a tentare di sfondare il muro ghiacciato sulla strada… senza successo per giunta… ma con i ferri del mestiere, beh, è stato tutto un tantino più semplice!!

Questa la vista dalla mia camera:

Buona neve a tuttiiiiiii!!!!!!

Serata milanese

Avete mai provato a mangiare senza l’utilizzo delle posate?… Per intenderci, usando le mani? Beh, se avete risposto no, allora vi consiglio di provare… non che dia tutte queste emozioni (se si tratta di cibo, ci si abitua a qualsiasi usanza… ), ma è una cosa da provare!
Ieri sera, nel freddo di una Milano che stava per subire una bella imbiancata, cenone manesco in zona P.ta Venezia, in un ristorante eritreo!! Si appunto, eritreo… si trova anche questo nella metropoli!
Nonostante la varietà delle cibarie non fosse molto “varia” (antipasto unico, piatto unico a seguire e dolce unico, il tutto bagnato con vino unico, tra l’altro di origine africana…), era tutto buono, o, se non altro, particolare. Come il dolce… beh, descriverlo sarebbe difficile… ma ci provo lo stesso: dunque, dovete immaginarvi una bacinella piena di terriccio chiaro con una consistenza da panico… sembrava di mangiare terra… al gusto si sesamo e un’altra cosa non ben identificata… A qualcuno è pure piaciuto…

La portata principale consisteva in un grosso piatto con al centro un sacco di spezzatino piccante (chili per intenderci… ) contornato da verdurine, salsine vegetariane e robe varie. La cosa più strana è quella stana cosa spugnosa che abbiamo adottato come pane… mi inquieta ancora adesso a pensarci… mah…

La ponga mangiona!!! Affamato!

E per completare in bellezza la serata, al ritorno in Italia, sorpresone!!!!

NEVICA MANCO FOSSIMO AL POLO!!!

E vuoi che a qualcuno non salti in mente la grandiosa idea di tirare una balla di neve?? AHAHAH… e guerra fu! Ma questa volta avevo un’arma segreta potentissima!!! Un favoloso scudo di tela (ombrello per i profani…) che mi ha protetto e condotto all’asciutto mentre la Ponga veniva seppellita .
Il ritorno in quel di Varese è stato drammatico (in primisi perchè non trovavamo più la macchina…)… porca paperetta quanta neve… e quanti imbranati!!!!!! Meglio che non mi dilunghi in ste cose…


neveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneveneve

Meglio che vi saluti… ho scritto troppo oggi… in quanti siete arrivati a leggere fin qui?

Buona giornata a tutti!!!!!!