Consigli

W. S. diceva:

mi sento sempre felice sai perché? Perché non aspetto niente da nessuno; aspettare fa sempre male. I problemi non sono eterni, hanno sempre una soluzione, l’unica cosa che non ha rimedio é la morte. Non permettere a nessuno di insultarti, umiliarti o abbassare la tua autostima . Le urla sono lo strumento dei codardi, di chi non ragiona.
Incontreremo sempre persone che ci considereranno colpevoli dei loro guai, e ognuno riceve ciò che merita. Bisogna essere forti e sollevarsi dalle cadute che ci pone la vita, per ricordarci che dopo il tunnel oscuro e pieno di solitudine, arrivano cose molto buone ” Non esiste male che non passi al bene”. Per questo godi la vita perché é molto corta, per questo amala, sii felice e sempre sorridi, vivi solo intensamente per te stessa e attraverso te stessa, ricorda:
Prima di discutere…Respira
Prima di parlare…Ascolta
Prima di criticare….Esaminati
Prima di scrivere…. Pensa
Prima di ferire…. Senti
Prima di arrenderti…. Tenta
Prima di morire….. VIVI!!
La relazione migliore non é quella con una persona perfetta, ma quella nella quale ciascun individuo impara a vivere, con i difetti dell’altro e ammirando le sue qualità.
Chi non da valore a ciò che ha, un giorno si lamenterà per averlo perso e chi fa del male un giorno riceverà ciò che si merita.
Se vuoi essere felice, rendi felice qualcuno, se desideri ricevere, dona un poco di te, circondati di brave persone e sii una di quelle.
Ricorda, a volte quando meno te lo aspetti ci sarà chi ti farà vivere belle esperienze!
Non rovinare mai il tuo presente per un passato che non ha futuro.
Una persona forte sa come mantenere in ordine la sua vita. Anche con le lacrime negli occhi, si aggiusta per dire con un sorriso, STO BENE.

Annunci

Sparami

Stamattina la sveglia ha interrotto il mio sonno agitato con una canzone appropriata.

“… passerà quest’anno nero, come sono passati gli altri…”

Sarà vero? Qui gli anni passano e i problemi rimangono!
Giusto ieri sera guardavo il telegiornale e mia moglie mi fa: “Sai una cosa? Se uno fosse andato in coma 5 anni fa e si fosse svegliato oggi, non troverebbe cambiamenti”.

Come darle torto? Riassumendo:
– il governo è in crisi e continua a prendere in giro tutti (a partire dalla legge elettorale per arrivare alle tasse che “…abbiamo diminuito le tasse!!… anzi no, dobbiamo raddoppiarvele, scusate…”)
– l’Italia è a pezzi, non cade solo perchè non sa da che parte cadere,
– Berlusconi è costantemente al centro di ogni TG, sembra esserne ormai parte fondamentale, al pari della sigla o dell’immancabile tragedia famigliare,
– chiunque di qualsiasi parte politica si dice più che superiore rispetto agli altri e in grado di raddrizzare l’Italia in un battibaleno,
– siamo ancora dietro ad Amanda Knox e Meredith Kercher (cosa veramente ridicola…).

Basta? Beh, mi aspetto di sentire nei prossimi giorni notizie su nuovi disordini in Val di Susa…

Questa vita che vìvum de sfroos

Ninna nanna, dorma fiöö…
el tò pà el g’ha un sàcch in spala
e’l rampèga in sö la nòcc…
Prega la loena de mea fàll ciapà
prega la stèla de vardà in duvè che’l va
prega el sentée de purtàmel a ca’…

Ninna nanna, dorma fiöö…
el tò pà el g’ha un sàcch in spàla
che l’è piee de tanti ròpp:
el g’ha deent el sö curàgg
el g’ha deent la sua pagüra
e i pàroll che’ll po’ mea dì….

Ninna nanna, dorma fiöö…
che te sògnet un sàcch in spàla
per rampegà de dree al tò pà…
sö questa vita che vìvum de sfroos
sö questa vita che sògnum de sfroos
in questa nòcch che prégum de sfroos

Prega el Signuur a bassa vuus…
cun la sua bricòla a furma de cruus….

Sono tempi difficili

Persino le mie ansie hanno l’ansia…

Free Bird

If I leave here tomorrow
Would you still remember me?
For I must be travelling on, now,
cause theres too many places I’ve got to see.

Won’t you fly high, free bird, yeah?

Ergo Proxy

Interessante serie televisiva animata giapponese che mi è capitato di vedere di recente. Sono solo alle 5° puntata ma le ambientazioni e le tematiche mi stuzzicano, sono curioso di vedere dove andrà a parare…

Caro m’è ‘l sonno, e più l’esser di sasso,
Mentre che ‘l danno e la vergogna dura:
Non veder, non sentir, m’è gran ventura;
Però non mi destar, deh! parla basso
(Michelangelo)

Nella città-cupola di Rom-Do umani e androidi (chiamati autorave) vivono collaborando per salvaguardare la specie umana, quasi estinta dopo un disastro ambientale. A Rom-Do la vita scorre monotona e tranquilla, regolata dal perfezionismo, dal consumismo e dal distacco emozionale che gli abitanti devono dimostrare per essere considerati “cittadini modello” e quindi degni della società.

giorno 341*

Il mondo di Ergo Proxy è ambientato in un futuro molto tecnologizzato dove anche le nascite sono severamente controllate e meccanizzate. In questo “paradiso” la tranquillità viene improvvisamente infranta dallo scoppio di un’epidemia che colpisce gli autorave, il Cogito, un virus di origine ignota che permette a quest’ultimi di acquisire consapevolezza di loro stessi, e li rende capaci di provare ogni genere di emozione umana; e dalla fuga da un laboratorio di ricerca segreto di una creatura non umana, chiamata Proxy, che veniva sottoposta ad esperimenti per capire il suo organismo e, in particolare, per scoprire il segreto delle cellule Amrita di cui è composta che la rendono immortale. Il Proxy durante la fuga semina morte tra gli abitanti di Rom-do. La nipote del Primo Cittadino, l’agente Re-L Mayer che ha il compito di investigare sui recenti omicidi, viene a contatto con il Proxy, che irrompe nel suo appartamento terrorizzandola. In un mondo in cui gli omicidi sono quasi inesistenti la pace di Rom-Do è in crisi, e Il Dipartimento di Sicurezza si affretta ad insabbiare la faccenda. Re-L non si dà per vinta e vuole scoprire tutta la verità sulla creatura, che ha visto con i suoi occhi. La sua ricerca parte da Vincent Law, un immigrato moscovita che ripara autorave, che è stato trovato svenuto nei pressi di casa sua il giorno dell’incontro con il Proxy. Re-L inizia a gettar luce sui misteri che ruotano attorno al Proxy e a questo misterioso Vincent Law.

(Wikipedia)

Yanez!!! DVDS rules!

Non vorrei essere troppo di parte, ma per me non ci sono dubbi, il pezzo del Davide è almeno tra i migliori 3!

Abbronzati , tatuati i henn pirati vegnuu de Varees!!

La notte eterna del coniglio

More about La notte eterna del coniglio

Titolo originale La notte eterna del coniglio
Autore Giacomo Gardumi
1ª ed. originale 2003
Genere Romanzo
Sottogenere Horror

“L’ultimo uomo rimasto sulla terra è solo in una stanza. Qualcuno bussa alla porta.”

Libro esordio di Gardumi. Un gran bell’esordio anche se gridare al capolavoro mi sembra francamente eccessivo.
Leggendo i vari commenti trovati qui e la per il web mi sono accorto che questo titolo ha suscitato reazioni decisamente controverse. Si ama o si odia.
La trama è semplice e quantomai attuale: 3°guerra mondiale (nucleare); 4 bunker antiatomici in collegamento satellitare tra loro; qualcuno comincia a bussare alla porta… Continua a leggere

Grande Giove

Correva l’anno 1955, 5 Novembre… Continua a leggere

La potenza della mente

Le immagini vanno viste quali sono, amo le immagini il cui significato è sconosciuto poiché il significato della mente stessa è sconosciuto.

(R. Magritte)