La metamorfosi e altri racconti


More about La metamorfosi e altri racconti

Titolo originale Die Verwandlung
Autore Franz Kafka
1ª ed. originale La metamorfosi: 1915
Genere Racconti
Sottogenere Psicologico

Curisoso notare come uno dei più grandi geni del secolo avesse pubblicato così poche opere durante la sua vita… forse è proprio per questo che il suo lavoro così come il suo stile unico, furono notati solo in seguito.
Prima di morire però, Kafka diede istruzioni all’amico (ed esecutore testamentario) Max Brod di eliminare tutti i suoi manoscritti assicurandosi che nessuno li avrebbe mai diffusi. Fortuna volle che Brod si rendesse conto del valore letterario che aveva tra le mani e decise di fare di testa sua sovrintendendo di persona alla pubblicazione della maggior parte delle opere dell’amico.

La letteratura per Franz Kafka rappresentò una scelta di vita, una vocazione profonda, un’irrinunciabile esigenza esistenziale. Nei suoi scritti Kafka elabora il conflitto Arte-Legge, il suo difficile rapporto con il femminile, il problema della colpa come regola universale. Molti critici autorevoli videro in Kafka il rappresentante simbolico della catastrofe ebraica e un profeta dell’olocausto.

Di notevole interesse per la comprensione dei suoi scritti è la convinzione di Kafka che il destino dell’uomo – anche nella sua più banale quotidianità – sia sempre e comunque nelle mani di forze imperscrutabili e beffarde, imprevedibili e ingannevoli. L’inganno sarebbe anzi l’unico principio ordinatore che l’uomo possa conoscere: sarebbe l’unica “Legge” dietro cui si cela Dio.

Dalla sua produzione traspare una capacità di immaginare situazioni inusuali nel vissuto quotidiano, di integrare l’elemento grottesco nella quotidianità, assumendo a volte aspetti onirici (spesso incubi, più che sogni). Il suo stile, in particolare, risulta particolarmente efficace nell’esprimere i temi dell’alienazione interiore ed esteriore dell’io, mostrando come nella vita ordinaria di uomini qualunque possa manifestarsi, all’improvviso, l’irreparabile perdita di contatto con la realtà ovvero l’emarginazione e il naufragio. Il protagonista dei racconti è inoltre spesso identificabile con l’autore, anche dal nome (esempi tipici sono Gregor Samsa, protagonista della Metamorfosi, il cui cognome è evidente calco del cognome dell’autore; ovvero Josef K., protagonista de Il Processo, e il K. de Il Castello).

Le sue opere più famose includono i racconti La metamorfosi, Un digiunatore e i romanzi Il Processo, America, e Il Castello. Quasi tutte rimasero incompiute: non si tratta di un fatto casuale, perché nell’incompiutezza delle sue opere si riflette l’impossibilità, per Kafka, di risolvere il proprio conflitto interiore attraverso la scrittura. È di sicuro interesse, per comprendere la psicologia kafkiana, il ricco “corpus” dei Diari, nonché l’epistolario, composto in particolare dalle lettere alle donne con cui ebbe delle relazioni, in particolare a Felice Bauer e Milena, e soprattutto dalla notissima Lettera al padre, che costituisce un vero e proprio testo autobiografico a sé stante.

(tratto in parte da Wikipedia)
Annunci

4 thoughts on “La metamorfosi e altri racconti

  1. Ho letto le metamorfosi proprio qualche mese fa, tutto d’un fiato, in macchina mentre aspettavo un’amica (che me lo aveva prestato, anzi ancora glie lo devo ridà 😛 ) e poi quando tornai a casa…

    Ne hanno fatto anche una versione a fumetti, credo ce l’abbia mio padre

    Kafka è completamente fuori da ogi schema e completamente dentro però, mi piace, e io non sono una che legge molto, anzi..

  2. Personalmente l’ho trovato bellissimo, certo è meglio non leggere Kafka se si è già un pò depressi, potrebbe essere devastante!! 🙂
    Fa trasparire il vero mal di vivere ad ogni riga, secondo me non ha avuto una vita molto felice…

    • Ti ringrazio per i complimenti e per il link, che provvederò sicuramente a sfruttare!
      E comunque hai ragione… è indelebile… i suoi racconti mi sono rimasti dentro come in rari casi mi è successo!

      A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...