istante


Si alzò e aprì la finestra.
L’aria del mondo gli trasmise la speranza che non tutto fosse perduto.
Lei lo chiamò. La sua voce proveniva da un luogo lontano, oltre l’orizzonte.
E dall’orizzonte egli fuggì lanciandosi oltre la finestra, in un’infinita discesa che non sarebbe mai terminata.
Dentro la stanza solo i ricordi impressi nelle pareti azzurro cielo erano ancora vivi. Tutto il resto era perduto e quando il sole tramontò oltre il colle, il buio la inghiottì lasciando solo freddo e silenzio.
Poi fu il nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...