Lady in the water


Visto che ho un pò di tempo, che non lo faccio da parecchio e che c’è stata una richiesta esplicita (… a cui non so resistere), proverò a vedere di descrivere alla meno peggio un film che etichettare come “originale” sembra fin troppo normale…

Lady in the waterLady in the water narra, in chiave fiabesca, la storia di una ninfa che viene ritrovata per caso nella piscina di un condominio. Il custode che se ne prende cura e che la aiuterà a compiere la sua missione è una delle figure principali di una storia che assomiglia molto a una “fiaba della buonanotte”.
Il contatto con questa giovane donna, che ha il volto di Bryce Dallas Howard, serve alle persone per capire davvero chi sono e che cosa stanno facendo delle proprie esistenze.
Peccato che l’idea di Shyamalan sia appesantita da un inizio del film molto meccanico e da un andamento eccessivamente schematico e a tratti perfino indulgente e compiaciuto nei confronti del proprio lavoro. Un film in tanti momenti visivamente e stilisticamente emozionante che pur portando un messaggio edificante, non coinvolge del tutto a causa di una verbosità talora eccessiva.
Resta comunque straordinaria l’iconicità del regista che trasforma la storia in un’avventura epica. Pur nella sua imperfezione, The Lady in the Water resta, quindi, un film da vedere e apprezzare nonostante il paradosso che tra tutti gli interessanti e coloratissimi personaggi del condominio, destinato a diventare teatro della lotta finale tra Bene e Male, sia proprio la ninfa a essere il personaggio meno ‘risolto’, restando nella superficialità bidimensionale della favola e della narrazione per bambini.
È una pellicola di grande atmosfera in cui messaggio è destinato a toccare nel profondo lo spettatore, soprattutto quello in grado ancora di aprire il suo cuore all’ascolto di storie dal sapore arcaico ambientate in una cornice moderna e da noi conosciuta in cui segni e profezie arrivano tramite le parole incrociate. Sotto questo punto di vista, il film rappresanta una brillante e geniale rivisitazione della nostra realtà.

In sintesi si tratta di un film la cui bellezza rimane molto soggettiva, a seconda che lo spettatore riesca (o no) a prestarsi al gioco del regista. Personalmente lo ritengo un bel film, sicuramente particolare ma molto interessante… quando sono andato a vederlo mi ricordo di essere uscito dalla sala col sorriso sulle labbra

(tratto in parte da corriere della fantascienza)

Giudizio:

Annunci

5 thoughts on “Lady in the water

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...