falling to pieces


Scrivo per non fare qualcosa di brutto (non pensate troppo male…)… in realtà potrei anche leggere o guardare la tele, ma credo che scrivere mi aiuti di più a distrarmi… ovviamente sto scrivendo di getto e quel che scrivo scrivo… non controllerò queste righe alla fine, quindi mi scuso già per la punteggiatura e ortografia.
Non me l’ero immaginata proprio così, nei venti giorni di attesa mi ero visto queste scene in tutte le salse, ma non potevo proprio prevedere che sarebbe finita così. Come al solito è colpa mia, non c’è dubbio alcuno e mi dispiace tantissimo. Alla fine non chiedevo la luna, sarebbe bastato che fosse andata come al solito, niente di che… e nel mezzo il regalo… avevo già visto ogni particolare e studiato ogni cosa…. è pazzesco come quando si studia troppo bene alla fine vada sempre tutto a pallino… mi capita un pò troppo spesso direi…
Comunque è stata una botta non indifferente… è stato come se tutto quello che avevo pianificato nei dettagli fosse spazzato via con un singolo “no, non me la sento”, pertanto del tutto lecito… non ero pronto, avevo fatto tanta fatica e mi sarebbe piaciuto veramente tanto vedere la scena come l’avevo progettata. Ma nulla, non è andata così… me lo dovevo aspettare… sembra che tutto quello che mi sto sforzando di fare, di diventare e di costruire si rivolti inesorabilmente contro di me. Mi sento come se non potessi fare altro che casini. Non so come uscirne, per quanto mi sforzi…
Forse è meglio che la pianti… meglio andare a letto… domani sarà una giornata difficile… tanto per cambiare…

Ok, ora sto un micron meglio… ma mi sento terribilmente sotto-sopra, spero che nessuno sia arrivato a leggere fin qui… non credo che si sia capito molto, ma non l’ho scritto per farlo capire… l’ho scritto solo perchè dovevo scriverlo, l’ho scritto per me… e spero funzioni.
Vorrei continuare a scrivere ancora per qualche ora… scrivendo, le idee e le emozioni se ne stanno calme… ho paura di cosa succederà quando smetterò…

Annunci

3 thoughts on “falling to pieces

  1. Io ho capito… non bisogna pianificarle troppo le cose, altrimenti quando saltano ci resti male. Ormai sono saltate, non ha più senso restarci male… ormai la botta l’hai presa… adesso rimettiti in sella e continua per la tua strada…

    Macondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...